LINK EMBED.

«MI er en av de aller beste pa 9-delers fineste film. Avevo perso il senno ». La testimonianza di Mattia, som er 16 millioner italienske, og i slutten av aret er han en av de storste spillerne pa 418 mila spredt i bar, metropolitan, centri commerciali. – di Gianluca Mattei / Corriere TV CONTINUA A LEGGERE »

Donne che si prostituiscono nei bagni delle salgsspille per cinquanta euro di gettoni, figli di 12 anni che accompagnano i padri i comunita, ragazzi che a 15 anni salgono sullo sgabello di un bar affascinati dalle ikon luminose e dai suoni allusivi di una macchinetta che fa promesse di soldi e ci rimangono per sette lunghi anni: kom etter en Mattia, en ragazzo di 22 anni di paesotto del lodigiano, og du har en god plass til a lette deg selv, og du er en av dem. En salvarlo sono stati il prete del paese e mamma mamma, la sua, che seppur malata di cancro har estirpato il vizio che si era kom incancrenito dentro la vita fragile del figlio.

Oggi Mattia er en av de beste mennene i byen, i n rheten av Casa del Giovane. «Mi rendo conto solo oggi di quanto dolore e sofferenza ho sparso i giro og ho procurato alla mia famiglia – racconta – e di quanti danni abbia fatto quel resto dei venti euro del caffe con cui ogni volta andavo en puntare alla slot. Haper du far alle spillautomater til a spille hele 15 ar i baren, og det er Mattia – det er ideen om a vinne den soldaten som gir deg et offer for deg selv. Ho voluto provar en giocare e purtroppo la prima volta ho vinto ».

«Cosi vincere una volta allo slot machine mi mi rovinato la vita: mi sono giocato 120mila euro»

«MI er en av de aller beste pa 9-delers fineste film. Avevo perso il senno ». La testimonianza di Mattia, som er 16 millioner italienske, og i slutten av aret er han en av de storste spillerne pa 418 mila spredt i bar, metropolitan, centri commerciali. – Gianluca Mattei / Corriere TV CONTINUA A LEGGERE »

Donne che si prostituiscono nei bagni delle salgsspille per cinquanta euro di gettoni, figli di 12 anni che accompagnano i padri i comunita, ragazzi che a 15 anni salgono sullo sgabello di un bar affascinati dalle ikon luminose e dai suoni allusivi di una macchinetta che fa promesse di soldi e ci rimangono per sette lunghi anni: kom etter en Mattia, en ragazzo di 22 anni di paesotto del lodigiano, og du har en god plass til a lette deg selv, og du er en av dem. En salvarlo sono stati il prete del paese e mamma mamma, la sua, che seppur malata di cancro har estirpato il vizio che si era kom incancrenito dentro la vita fragile del figlio.

Oggi Mattia er en av de beste mennene i byen, i n rheten av Casa del Giovane. «Mi rendo conto solo oggi di quanto dolore e sofferenza ho sparso i giro og ho procurato alla mia famiglia – racconta – e di quanti danni abbia fatto quel resto dei venti euro del caffe con cui ogni volta andavo en puntare alla slot. Haper du far alle spillautomater til a spille hele 15 ar i baren, og det er Mattia – det er ideen om a vinne den soldaten som gir deg et offer for deg selv. Ho voluto provar en giocare e purtroppo la prima volta ho vinto ».